WEDDING

P&B Original Wedding > Wedding > La Sposa > L’Acconciatura L’Acconciatura

…CIRCA 2/3 MESI PRIMA…

ACCONCIATURA

Viso e capelli sono la prima cosa che salta all’occhio subito dopo il vestito.
Come per l’abito, per il quale ogni corporatura ha il suo must, anche per il cosiddetto parrucco, l’hair stylist deve saper confezionare un’acconciatura che ben si accosta ai lineamenti della futura sposa e allo stile dell’abito scelto.

La giusta acconciatura aggiunge ancora più magia e regalità alla silhouette donando un aspetto meravigliosamente armonico. Lontane da quelle che erano le tiratissime acconciature sposa degli scorsi anni, di recente la tendenza ha visto ammorbidire le chiome e renderle più naturali. Sono sempre più di moda le trecce. Possiamo catalogare le diverse tipologie di pettinature in tre macro categorie: raccolta, semiraccolta e sciolta ad effetto naturale.

artystyczny-nieład-z-kwiatami-vaganza.pl_

– IL CAPELLO RACCOLTO rimane sempre il massimo dell’eleganza che si può richiedere in una futura sposa. Ma se fino a qualche anno fa il raccolto significava avere i capelli completamente tirati con dei boccoli riccissimi e definiti che scendevano, le nuove tendenze sono molto più raffinate. Il volume è la parola d’ordine per tutte le pettinature che vedono impiegate morbide ciocche che incorniciano il volto e scendono fluttuanti. Lo spettinato è uno degli ultimi trend e gli chignon diventano delle vere opere d’arte impiegando fiori, diademi, oppure grosse trecce arrotolate. Se preferite comunque non avere i capelli fuori posto neanche di proposito, ci sono tante acconciature definite ma bombate, come i mega fiocchi e gli intrecci con i posticci all’interno. Le ciocche di capelli vengono tirate in modo preciso con il pettine, laccate e fissate con forcine in modo da creare le forme più svariate.

16 - Kopia– L’ACCONCIATURA SEMIRACCOLTA è sempre più scelta soprattutto dalle spose giovani, che vogliono essere belle e ordinate ma con naturalezza. Più volume c’è meglio è, basta poi solo decidere come gestirli, se lasciarli scendere da un solo lato fermandoli con un fiore o bloccarli al centro con una coroncina o un gioiello abbinato all’abito da sposa. Anche il semi raccolto incontra la treccia, in tante e meravigliose declinazioni. Dalla semplice treccia spettinata laterale, a spina di pesce, a quella che fa da cerchietto sulla fronte. L’importante quando si sceglie di intrecciare i propri capelli è avere una chioma molto folta, che spesso può essere aiutata dall’applicazione di extension temporanee.

– Una novità che sta spopolando negli ultimi anni è il CAPELLO COMPLETAMENTE SCIOLTO. Anche se fino a poco tempo fa una sposa non poteva definirsi tale se non aveva una mega pettinatura, oggi sempre più spose scelgono di non legare i capelli. La scelta non è quasi mai sul liscio bensì su morbide onde oppure boccoli. Per impreziosire il look basta una rosa finta, un fermaglio, un cerchietto o un fiore vero sui capelli. Per questa opzione è estremamente importante affidarsi ad un vero professionista, perché la piega sciolta deve essere fatta ad arte per mantenersi tutto il giorno.

f32cd85af76d4d2bd0e2056ee6354822e86268abLa regola d’oro comunque per scegliere il proprio hairstyle, a prescindere dal matrimonio, rimane rispettare la propria forma del viso. Ritroviamo anche per i volti delle forme ben definibili e per le quali adottare lo stile più giusto anche per tutti i giorni. Esistono VISI OVALI, QUADRATI, A CUORE OPPURE ROTONDI.

– IL VISO OVALE è considerato il più regolare e quello più versatile. Sono da evitare però i tagli molto corti oppure troppo pesanti perché coprono i lineamenti. Le onde  sono le più indicate perché incorniciano il viso.

– IL VISO QUADRATO presenta angoli spigolosi, meglio optare per tagli scalati, lunghi e spettinati, perché le ciocche scomposte eliminano la durezza dei lineamenti e coprono i laterali del viso. L’importante è evitare i tagli geometrici e dare movimento. Per quanto riguarda le pettinature, ricci, onde e un raccolto morbido e spettinato con ciocche libere che superano la mandibola sarebbero il top.

– IL VISO A CUORE ha zigomi ben strutturati, una fronte ampia e un mento appuntito e affida alla capigliatura il compito di riempire la zona del volto all’altezza del mento, ricreando la forma ovale. La lunghezza ideale è alle spalle o più lungo e lo styling adatto è ondulato, pieno e voluminoso. Per l’acconciatura è perfetto un semi-raccolto con ciuffi che cadono su zigomi e mandibole, frangia sottile a ciuffetti o pettinature laterali.

– IL VISO ROTONDO Chi ha un viso rotondo deve cercare di creare verticalità, quindi evitare le frange ben definite, i tagli severi e strutturati e i raccolti molto tirati all’indietro. Via libera a tagli scalati con ciuffi molto irregolari da far cadere sui tratti del viso per muoverlo e sfilarlo e le frange leggere, sfilate e disordinate.

icona_curiositaPer i capelli è molto importante anche il loro aspetto sano, curato ed il colore. Il colore può risultare fondamentale nell’armonizzare lineamenti, carnagione e luci. Da tenere presente quindi di fare dei trattamenti preparatori prima di scegliere qualsiasi taglio o acconciatura e scegliere insieme ad un professionista le nuance più giuste per la propria fisionomia. Un movimento naturale o un effetto onda viene penalizzato da un colore compatto e uniforme al contrario, valorizzato da effetti di luce in grado di ricreare sfumature naturali che risplendono sulle punte.

Associazione culturale EventiGrafici
Barbara 347.1804202 c.f. 94069620584
originalwedding2014@gmail.com | richiedi preventivo